Articoli recenti by CONOSCENZA

La Seduzione dei Numeri e l’Illusione di Certezza

“Le persone cercano indicatori numerici principalmente al fine di evitare di pensare”.

Eliyahu M. Goldratt

W. E. Deming è considerato uno dei più influenti teorici di management del secolo scorso. Può apparire sorprendente che, dopo avere richiamato l’attenzione di imprenditori e manager di tutto il mondo sull’importanza dei dati numerici per un’efficace gestione, abbia affermato: “I dati più importanti di cui si ha bisogno per la gestione sono sconosciuti o non conoscibili, ma una gestione di successo deve comunque tenerne conto”. Per confermare questa sua posizione, Deming ha classificato la “gestione basata esclusivamente sui dati misurabili” come una delle sette malattie mortali del management occidentale.

by Andrea Zattoni, 06/05/2021 Tempo di lettura: 7 minuti

 continua la lettura

Credere per Trovare – L’Inversione del Punto di Partenza

Noi troveremo ciò che cercheremo, ma cercheremo solo ciò che crediamo esista.

Kristen Cox

George Dantzig era uno studente di matematica presso l’Università di Berkeley. Un giorno, essendo arrivato un po’ in ritardo alla lezione di statistica, vide che il professore aveva già riportato sulla lavagna il testo di quattro problemi. Pensando che si trattasse del compito assegnato per casa, Dantzig copiò il testo di due problemi, prima di concentrarsi sulla lezione in corso. Nei giorni seguenti lo studente dovette dedicare molto tempo e impegnarsi a fondo per trovare la soluzione dei due problemi, ma alla fine i suoi sforzi ebbero successo.

In realtà.....

by Andrea Zattoni, 25/03/2021 Tempo di lettura: 5 minuti

 continua la lettura

I Principi dell'Antifragilità - 5. Mettersi in Gioco

Non chiedere mai consigli a chi vive dando consigli, a meno che non sia prevista una penalità per i consigli sbagliati.

Nassim Nicholas Taleb

Il codice di Hammurabi (XVIII secolo a.c.) prevedeva che, qualora una costruzione progettata da un architetto fosse crollata causando il decesso del proprietario, l'architetto fosse messo a morte. La norma partiva dal presupposto che l’architetto, più di ogni altra persona, disponeva delle conoscenze per valutare il rischio e per minimizzarlo. L’obiettivo, quindi, consisteva nell’impedire che gli eventuali effetti negativi generati da una persona ricadessero su altri, assicurando che ognuno (in questo caso l’architetto) si assumesse la responsabilità delle proprie decisioni e azioni.

by Andrea Zattoni, 23/01/2020 Tempo di lettura: 8 minuti

 continua la lettura

La nuova Razionalità Limitata e il moderno Satisficer

Il Prof. Herbert A. Simon, premio Nobel per l'economia nel 1978, ha coniato l'espressione "razionalità limitata", per esprimere l'idea in base alla quale, nel mondo reale, coloro che sono chiamati ad assumere decisioni importanti devono confrontarsi spesso con una mancanza di chiarezza sugli obiettivi, una carenza di dati e di informazioni rilevanti, un'insufficiente capacità di elaborazione delle informazioni disponibili e un tempo limitato per completare il processo decisionale.

by Andrea Zattoni, 11/02/2019 Tempo di lettura: 6 minuti

 continua la lettura

Elogio del Fallimento

"Non si impara mai facendo una cosa giusta, dato che si sa già come farla. Si impara solo nel commettere errori e nel correggerli." 

Russell Ackoff 

Nel suo libro "The Choice", il Dr. Eliyahu M. Goldratt individua nella determinazione e nella capacità di superare i fallimenti una delle condizioni necessarie più importanti per ottenere successi significativi, sia sotto il profilo professionale che nella vita privata. 

Perché? 

Perché il fallimento è inevitabile, se si aspira a conseguire obiettivi sfidanti, e dai fallimenti si possono apprendere le lezioni più importanti sulla realtà.

by Andrea Zattoni, 09/10/2018 Tempo di lettura: 7 minuti

 continua la lettura

L'effetto Dunning-Kruger e la Maledizione della Conoscenza

"L'ignoranza genera fiducia più spesso della conoscenza." 

Charles Darwin

Vi è mai capitato di leggere un libro divulgativo o di assistere a una presentazione su un argomento a voi sconosciuto e, grazie alla chiarezza del libro o dell'esposizione del relatore, acquisire la sensazione di conoscere bene l'argomento? 

È l'effetto Dunning-Kruger: le persone incompetenti sono incapaci di rendersi conto della loro incompetenza; anzi, quanto minore risulta la loro competenza, tanto maggiore risulta la convinzione di essere competenti. La scarsa conoscenza di una materia non consente infatti di disporre di una visione sufficientemente ampia della stessa da favorire la consapevolezza della propria ignoranza.

by Andrea Zattoni, 11/09/2018 Tempo di lettura: 6 minuti

 continua la lettura

Le Parole del Management - 8. Paradigmi - Parte seconda

“Che tu creda di farcela o di non farcela, avrai comunque ragione.” 

Henry Ford

Che cosa può indurci a rivedere gli assunti che stanno alla base del nostro modo di pensare e di assumere decisioni, ed effettuare quello che, nel gergo tecnico, viene definito un "salto di paradigma"?

by Andrea Zattoni, 29/08/2018 Tempo di lettura: 8 minuti

 continua la lettura